WJJC ITALY

12593624 10207414585114191 3995000689899732202 o

ANNUNCIO IMPORTANTE
La World Ju-Jitsu Corporation è orgogliosa di comunicare che il giorno 16 Febbraio 2016 sarà a Bruxelles con una delegazione composta da Black Belts e dal suo fondatore Adriano Busà presso il Centro Visite della Commissione Europea, per il corso su il Ruolo della Commissione Europea e l’”European Qualification Framework – EQF” tenuto dallo speaker Prof. Giovanni Gordiani.

Questo corso ha lo scopo di confermare la World Ju-Jitsu Corporation - già accreditata durante la settimana dello sport per l’evento EurEthics Sport for All - nell’ambito del Quadro europeo delle qualifiche secondo i principi della EurEthics, il cui metodo di certificazione è in conformità con EQF e con lo standard ISO 17024 EurEthics’ certification methods comply with the European Qualification Framework as well as with the ISO/IEC 17024:2012 Conformity assessment – General requirements for bodies operating certification of persons (ISO 17024 Licensed to EurEthics Training Academy Number: OP-22926 of the 19/08/2014) che disciplina le comptetenze personali professionali, in questo caso come “Educatore Sportivo” (Educator through Sport/Educatore Sportivo). In questa occasione verrà rilasciato al nostro Shodai Soke Adriano Busà in riconoscimento della sua professionalità nel Ju-Jitsu a livello internazionale, la qualifica di Professore (Head Master-Academy Professor), consegnandogli il certificato di 8° Livello (EQF Level 8th), massimo grado dell’albo professionale Education through Sport Instructors Association – ETSIA registrato come Quadro europeo delle qualifiche (EurEthics/ETSIA) e nazionale italiano ENDAS/PAS professionisti associati sportivi.


La World Ju-Jitsu Corporation entra così nella storia dello sport come prima organizzazione nel settore Ju-Jitsu ad aver ricevuto la delega da parte EurEthics/ETSIA al rilascio di certificazioni “Educatore Sportivo” secondo il quadro nazionale delle qualifiche e secondo l’EQF, schema di riferimento a livello Europeo e Internazionale in conformità con la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 Aprile 2008.